Il QE3 spinge Wall Street, rally del comparto finanziario

Inviato da Luca Fiore il Ven, 14/09/2012 - 00:19
La presentazione del nuovo piano di stimolo da parte della Federal Reserve spinge al rialzo le borse statunitensi. Con 11 voti a favore ed uno contrario, il Fomc (Federal Open Market Committee), il braccio armato della Fed, al termine della due giorni di riunioni ha approvato un nuovo piano di acquisto di bond. Questa volta non sono stati fissati limiti precisi, "Open-ended QE3", e quindi gli acquisti della Fed, pari a 40 miliardi mensili, continueranno fino a che non si registrerà un netto miglioramento del mercato del lavoro. Oltre al QE3, è stata confermata l'operazione Twist e la Fed ha esteso da "fine 2014" a "almeno metà del 2015" l'impegno a mantenere il costo del denaro ai minimi storici (0-0,25%). Il Dow Jones ha chiuso con un rialzo dell'1,55% a 13.539,86 punti, +1,63% dello S&P a 1.459,99 e +1,33% del Nasdaq che si è fermato a 3.155,83. Tra i dati macro del giorno spicca la crescita a 382 mila unità messa a segno dalle nuove richieste di sussidio ed il +1,7% m/m registrato dai prezzi alla produzione ad agosto.

L'annuncio delle nuove misure di stimolo ha messo il turbo al comparto finanziario, all'interno del quale spicca il +4,79% di Bank of America, il +3,71% di JPMorgan ed il +4,24% di Citigroup. Quest'ultima ha annunciato di aver tagliato la valutazione su Marvell Technology (-0,54%), Intel (+0,71%) e Amd (+0,77%) a "neutral". Tra le altre notizie del giorno, +1,97% per Apple che all'indomani della presentazione dell'iPhone5 ha registrato un nuovo massimo storico toccando quota 685,5 dollari.
COMMENTA LA NOTIZIA