1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Qatar Petroleum, ExxonMobil ed Edison insieme per “Isola di Porto Levante”

QUOTAZIONI Edison R
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Qatar Petroleum, ExxonMobil ed Edison hanno sottoscritto ieri gli accordi per la realizzazione del terminale di ricezione e rigassificazione del gas
naturale liquefatto, Isola di Porto Levante, che sarà collocato nell’Alto
Adriatico, al largo della costa italiana. Lo riporta una nota della società di Forobonaparte che aggiunge che il terminale, la cui entrata in esercizio è prevista per la fine del 2007, avrà una capacità di rigassificazione di 8 miliardi di metri cubi all’anno. L’impianto ha una sua ragion d’essere perché costituirà “fonte di approvvigionamento di gas naturale strategica e affidabile, in grado di coprire il crescente fabbisogno nazionale di energia”. Il contratto per la realizzazione della piattaforma, dei serbatoi di stoccaggio, del sistema di ricezione del GNL e degli impianti di rigassificazione è stato assegnato alla società Aker Kvaerner. Inoltre, sarà conferito alla Snamprogetti l’incarico per la costruzione del gasdotto che collegherà il terminale alla rete nazionale. Edison Lng, a seguito degli accordi siglati oggi, cambierà la propria denominazione in
Terminale GNL Adriatico Srl. Per quanto riguarda i termini dell’accordo l’80% della capacità del terminale sarà destinata per 25 anni a Edison per rigassificare il GNL importato dal Qatar secondo l’accordo commerciale RasGas (II)-Edison. Il restante 20% della capacità sarà a disposizione di terzi secondo procedure fissate dalle autorità competenti. Secondo gli accordi oggi sottoscritti, per la vendita delle quote, Edison ha incassato 9,95 milioni di euro e ha rinunciato al credito vantato nei confronti di Edison Lng pari a 10,79 milioni di euro. Edison ha comunicato che la cessione non determina effetti economici
e finanziari significativi sul suo bilancio.