Pugno di ferro della Commissione europea sulle agenzie di rating

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Da regine dei mercati a grandi colpevoli: le agenzie di rating sono finite nel mirino di governanti e istituzioni internazionali per non avere vegliato sui prodotti finanziari il cui collasso ha portato al più grande crollo dei mercati dal 1929. Una colpa da espiare con la riforma messa in cantiere dalla Commissione europea che imporrà un controllo sul loro operato, la fine dei conflitti d’interesse e stipendi slegati ai profitti. Dopo aver tamponato lo tsunami finanziario, l’Europa cerca di dettare le nuove regole della finanza da imporre al resto del mondo. E in vista del G20 del 15 novembre, la Ue lavora a una rivoluzione d’insieme che tra i suoi tasselli centrali prevede la riforma delle agenzie di rating che la Commissione europea approverà il 12 novembre.

Commenti dei Lettori
News Correlate

Ibm: cda alza del 7% il dividendo trimestrale

Il consiglio di amministrazione di Ibm ha annunciato oggi un dividendo trimestrale di 1,50 dollari ad azione. Si tratta di un aumento di 10 centesimi di dollaro (+7%) rispetto al precedente dividendo triemstrale di 1,40 dollari. Il dividendo verrà pa…

USA

Caterpillar alza guidance 2017, conti trimestrali oltre le attese

Caterpillar ha alzato le proprie stime per l’intero 2017 in scia soprattutto al miglioramento delle prospettive in Cina. In particolare le stime dei ricavi sono salite nel range 38-41 miliardi di dollari (in precedenza erano tra 36 e 39 mld)
Il gru…