Prove di rimbalzo a Piazza Affari: spread stabile, maglia rosa a Finmeccanica

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Tentativo di rimbalzo per Piazza Affari, in scia ai rialzi delle maggiori piazze europee. Il Ftse Mib avanza dell’1,18% a 14.670 punti mentre il Ftse All Share guadagna l’1,08% a quota 15.437. Fumata nera proveniente da Oltreoceano. La supercommissione bipartisan americana chiamata a trovare un accordo sul taglio da 1.200 miliardi di dollari dal bilancio federale per i prossimi dieci anni non è riuscita nel suo intento. Ora si profila lo spettro dei tagli automatici alla spesa pubblica che dovrebbero colpire, all’inizio del 2013, il settore della difesa.
Oggi inizia a Bruxelles il prima missione internazionale di Mario Monti che dovrà riportare la credibilità sull’Italia tra i partner europei.
 
Sul mercato obbligazionario si raffredda lievemente lo spread Btp-Bund. Il differenziale di rendimento tra i titoli di stato decennali italiani con quelli tedeschi dopo i 476 punti rilevati in preapertura, si porta sotto quota 470 punti base con un rendimento dei Btp pari al 6,6%.
 
Riflettori su Finmeccanica dopo l’ennesimo tonfo registrato nella seduta di ieri. Dopo aver perso circa il 30% del suo valore nelle ultime cinque sedute, il 70% da inizio anno, nonché aver incassato una pessima trimestrale, il titolo oggi a Milano avanza del 4,93% a quota 3,15 euro. Sembra per il momento non pesare il downgrade giunto da Morgan Stanley. La banca d’affari statunitense ha infatti abbassato il giudizio sulla società controllata dal Tesoro a 3,65 euro dai precedenti 5 euro.
 
Bene anche la Galassia Agnelli dopo che ieri Fiat Group Automobiles ha annunciato alle sigle sindacali la disdetta dal prossimo 1° gennaio per gli stabilimenti auto sul territorio nazionale di tutti gli accordi sindacali e delle prassi collettive in atto. Fiat Spa avanza del 2,11% a quota 3,67, Fiat Industrial dello 0,59% a 5,96 euro mentre la holding Exor guadagna il 2,40% a 14,06 euro.
 
Positivo anche il titolo Telecom Italia in rialzo dello 0,56% a quota 0,812. Il colosso delle telecomunicazioni ha informato di aver ricevuto la comunicazione con la quale il professor Francesco Profumo, a seguito della nomina a ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, rinuncia alla carica di consigliere di amministrazione della società vista l’incompatibilità col nuovo incarico. Telecom Italia, nella nota ufficiale, “ringrazia il professor Profumo per il prezioso e qualificato contributo reso e gli formula i migliori auguri di buon lavoro.
 
Guadagni diffusi in tutte le maggiori piazze europee. A Francoforte il Dax avanza dello 0,92%, il parigino Cac dell’1,31%, su dello 0,90% il londinese Ftse100 mentre segna un +0,69% lo spagnolo Ibex.
Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Borse europee caute, indicazioni deludenti dal Pil a stelle e strisce

Chiusura di settimana all’insegna della debolezza per le borse europee. A Londra il Ftse100 ha terminato a 7.203,94 punti, lo 0,46% in meno rispetto al dato precedente, il Dax si è fermato a 12.438,01 (-0,05%) e il Cac40 a 5.267,33 (-0,08%). Sopra la…

USA

Wall Street si muove incerta dopo dato deludente Pil

Wall Street si muove incerta dopo il deludente dato sul Pil che nel primo trimestre è cresciuto al ritmo più debole degli ultimi tre anni. L’indice Dow Jones scivola dello 0,12%, l’S&P500 segna un -0,06% e il Nasdaq sale dello 0,08%. …

Borse europee aprono poco mosse all’indomani della Bce

Le Borse europee hanno aperto poco mosse all’indomani della Bce che ha confermato la sua politica monetaria. Dall’Eurotower non sono arrivati per la verità spunti di rilievo in vista dell’incontro dell’8 giugno in cui saranno presentate le previsioni…

Borsa di Tokyo chiude in moderato calo

La Borsa di Tokyo ha chiuso in moderato calo, con gli investitori che si muovono più cauti dopo l’euforia di inizio settimana. L’indice Nikkei ha terminato in ribasso dello 0,29%, a 19.196,74 punti e il Topix ha ceduto lo 0,32% a 1.531,80 punti. Dive…