Prova di forza dei mkt in avvio: il Giappone fa ancora paura, in Europa si guarda a Lisbona-2

Inviato da Micaela Osella il Mer, 16/03/2011 - 09:23
"Il trambusto di ieri sui mercati è stato favorito dall'incertezza e tutti quanti si sono fatti prendere dalla paura, ma la storia insegna che eventi catastrofici sono favorevoli ad aumenti del Pil perché le autorità monetarie sono propense a misure politica economica espansive tali da favorire la ripresa dell'economia", osserva Wolfram Mrowetz di Alisei Sim interpellato da Finanza.com. "Una correzione era necessaria bastava guardare gli indicatori di medio termine per capirlo, ma se gli elementi di disturbo non si attenueranno la caduta potrebbe essere troppo veloce in quanto i fondamentali restano positivi, sono buoni; il peso delle Giappone sulle aziende europee è molto modesto". Nel frattempo, la Banca del Giappone ha iniettato altri 3.500 miliardi di yen sul mercato per un totale di 26.500 miliardi di yen in tre giorni. La situazione rimane critica in Giappone dove le autorità giapponesi stanno lottando per impedire una catastrofe nucleare, uno scenario al quale si stanno preparando un gran numero di paesi stranieri.
COMMENTA LA NOTIZIA