1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Prosegue la debolezza delle borse europee

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Giornata all’insegna della volatilità quella di oggi per i listini del vecchio continente, penalizzati nel pomeriggio dai dati sull’inflazione Usa che si è rivelata superiore alle attese. A metà settimana l’indice delle blue chip europee (Dj Stoxx) ha chiuso in calo (-0,78%), a quota 3799 punti. L’indice tedesco Dax ha terminato a quota 6939,5 punti, (-0,62%). In evidenza, tra le blue chip, Deutsche Boerse (+2,43%) premiata dopo i nuovi investimenti informatici per velocizzare le operazioni di trading e Fresen.Med.Care (+1,35%). Peggior titolo del listino di Francoforte Rwe (-3,4%), seguito da Daimler-Chrysler (-2,61%) dopo la corsa messa a segno nelle scorse sedute.
A Parigi il Cac40 ha terminato a 5697 punti, (-0,29%). Tra le blue chip del listino francese, in evidenza oggi Air Liquide (+1,94%) dopo avere dato vita ad una jv con Linde e Arcelor Mittal (+1,39%). Pecora nera a Parigi Schneider (-2,78%), seguito da Alstom (-2,24%).
A Londra, l’indice Ftse ha registrato una flessione dello 0,7%. In evidenza, tra le blue chip, Alliance & Leic (+6,39%) dopo il lancio di un imponente piano di buy back e Imp.Tobacco (+2,03%). Maglia nera del listino inglese Vodafone (-2,33%), seguito da Anglo American (-2,26%).