Promotori finanziari, a maggio raccolta netta positiva per 1,9 miliardi di euro

Inviato da Massimiliano Volpe il Mer, 25/06/2014 - 11:13
L'andamento della raccolta. Nel mese di maggio le reti di promotori finanziari hanno messo a segno una raccolta netta positiva pari a quasi 1,9 miliardi di euro, in linea ai volumi del mese precedente. E' quanto emerge dai dati comunicati da Assoreti. Gli investimenti netti sui prodotti del risparmio gestito ammontano a 2 miliardi di euro (+8,7% su aprile) mentre il saldo delle movimentazioni sui prodotti amministrati è negativo per 164 milioni di euro (-36 milioni ad aprile).

I prodotti più venduti. La raccolta netta realizzata attraverso la distribuzione diretta di quote di fondi aumenta del 35% rispetto al mese precedente e supera il miliardo di euro. Le risorse nette investite in gestioni collettive di diritto estero ammontano a 786 milioni di euro mentre le sottoscrizioni nette sui fondi italiani sono, nel complesso, positive per 240 milioni. I volumi di raccolta ottenuti nel comparto assicurativo si attestano sui 745 milioni di euro; nonostante la flessione rispetto ad aprile (859 milioni di euro), il risultato di maggio si pone su livelli superiori al valore medio dei primi cinque mesi dell'anno (591 milioni di euro). I premi netti versati sulle polizze unit linked ammontano a 658 milioni di euro mentre quelli confluiti sui prodotti vita tradizionali sono pari a 144 milioni. Positivo anche il bilancio mensile delle gestioni patrimoniali individuali, con investimenti netti pari a 222 milioni di euro, per lo più destinati alle Gpf (186 milioni).

Le transazioni in fondi e titoli. Il contributo mensile delle reti al sistema di fondi comuni, attraverso la distribuzione diretta e indiretta di quote, si è attestato, quindi, su un ammontare di 1,9 miliardi di euro, pari al 30,7% della raccolta netta complessiva dell'intero sistema (6,1 miliardi di euro); da inizio anno l'apporto delle reti sale a 6,6 miliardi di euro. Nel mese l'investimento in titoli è stato negativo per 636 milioni di euro: i disinvestimenti coinvolgono gli strumenti del mercato monetario (468 milioni di euro) ed i titoli di debito (-183 milioni) mentre sui titoli azionari prevalgono le operazioni di acquisto (48 milioni di euro). Il saldo della liquidità è positivo per 473 milioni di euro.  Il volume complessivo dell'operatività delle reti si è ripartito tra una raccolta lorda di 6,8 miliardi di euro per il risparmio gestito, un intermediato di 8,9 miliardi di euro per le transazioni in titoli e di 177 milioni di euro per gli altri prodotti e servizi





TAG:
COMMENTA LA NOTIZIA