Progetto panaeuropeo al vaglio oggi del cda di Borsa

Inviato da Daniela La Cava il Gio, 14/09/2006 - 11:26
Si torna a parlare di risiko borsistico. Si riunirà oggi il cda di Borsa italiana e toccherà a Massimo Capuano, amministratore delegato del mercato italiano, fare il punto della situazione sul progetto di Borsa federale davanti al consiglieri riuniti per il consiglio di amministrazione ordinario. È la seconda volta dal 7 luglio che Capuano aggiorna il cda sui passi fatti. Il top manager di Borsa italiana si era mosso dopo aver ricevuto il mandato di esplorare le alternative per la creazione di un colosso borsistico internazionale con l'aiuto del comitato ristretto. Lo schema prevede la creazione di una superholding con le azioni Euronext, Borsa Italiana e Deutsche Borse che saranno conferite nella nuova entità. Controllate al 100% dalla superholding sarebbero le due società impegnate nelle attività di base dei tre attuali gruppi borsistici: una per i mercati azionari e l'altra per i mercati dei derivati, entrambe da creare conferendo le attività dei tre gruppi attuali. Le tecnologie invece sarebbero messe in comune in una terza società controllata dalla superholding con una quota non superiore al 51%. Un progetto che non mette ancora tutti d'accordo. L'Unione europea dal acanto suo lo guarda con favore anche se non stati ancora fatti dei concreti passi avanti.
COMMENTA LA NOTIZIA