Profumano di record i conti Hermès: per Bernstein la Cina avrà sempre più fame di moda -2-

Inviato da Redazione il Mar, 09/11/2010 - 17:25
Il gruppo si aspetta inoltre un aumento del margine operativo dell'1-2% quest'anno, a seconda del trend dei cambi. In passato aveva stimato un incremento di almeno un punto. Non è stupito di questa performance Luca Solca di Bernstein. Secondo l'esperto della prestigiosa banca, la Cina sempre di più rivendicherà la forza con cui è stata capace di contrastare la recente recessione.

"I cinesi dimostrano di aver un grande appetito per i prodotti di lusso europei, spaziando dagli orologi, agli accessori in pelle fino alle automobili sportive - spiega nel report uscito oggi e raccolto da Finanza.com - . L'aumento del benessere in Cina e il conseguente potere d'acquisto potrebbero rappresentare la migliore notizia per le società del lusso del Vecchio Continente".

Secondo Solca i grandi brand stanno sperimentando una straordinaria risonanza nell'ex Impero Celeste, dove ormai è corsa aperta a posizionarsi in questo mercato di consumo. A dispetto di quanto si possa pensare, sono le ikee della moda, la svedese Zara e la spagnola H&M a riscuotere i maggior consensi tra i shopping addicted con gli occhi a mandorla. "Questa sembra essere l'avanguardia di un'evoluzione di mercato, che si sta spostando da negozi di profili più alti e brand a maggiore visibilità a marchi che hanno sposato la filosofia di vendere collezioni alla moda a prezzi più accessibili. In quest'ottica - conclude l'esperto - sarà interessante vedere quale sarà la reazione delle società concorrenti locali, soprattutto la loro abilità ad saper reagire all'ombrello di prezzi delle diverse società del lusso europee".
COMMENTA LA NOTIZIA