Profondo rosso per l'Europa, pesanti perdite per auto e costruzioni

Inviato da Daniela La Cava il Mar, 05/02/2008 - 17:47
Quotazione: RENAULT
Quotazione: DAIMLER
Quotazione: MICHELIN
Seduta all'insegna delle vendite per le Borse europee. Una giornata contraddistinta sempre dal segno meno ma a scatenare la vera corsa al ribasso, peggiorando in modo ulteriore la situazione, è stata la diffusione del dato relativo all'indice Ism manifatturiero, risultato abbondantemente inferiore alle aspettative degli analisti. Ma non solo. Ad appesantire i principali listini del Vecchio continente hanno contribuito anche le voci del lancio di un profit warnirg da parte di un'importante banche d'affari europea. Rosso profondo per tutta l'Europa, dunque. In Francia, il Cac40, uno dei peggiori indici, è arretrato sotto i 4.800 punti (-4,12% a 4.776,86), mentre il Dax a Francoforte ha ceduto oltre 3 punti percentuali a 6.765,25 punti. In negativo anche il listino londinese che ha perso il 2,70%. Lettera anche per la Borsa di Zurigo e quella di Amsterdam che hanno lasciato sul parterre rispettivamente il 3,12% e il 3,46%. A livello settoriale tra i peggiori spicca il comparto auto - lo conferma l'andamento del Dj Euro Stoxx auto che ha chiuso in calo di circa 5 punti percentuali - e le costruzioni, mentre hanno cercato di arginare le perdite le utilities. Tra le società, in flessione Michelin (-8,03%), Renault (-7,16%) e Daimler (-5,56%).
COMMENTA LA NOTIZIA