1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Profondo rosso anche a maggio per l’industria del risparmio gestito

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nemmeno nel mese di maggio arrivano segnali positivi dall’industria del risparmio gestito. Un’emorragia, quella dei fondi comuni, che continua senza sosta come confermano i dati definitivi sulla raccolta fondi di maggio ancora in rosso per -3,6 miliardi, diffusi da Assogestioni.


Nonostante i flussi di raccolta siano ancora in territorio negativo (-2,2 miliardi di euro), il mese di maggio è stato caratterizzato dalle buone performance dei fondi azionari che hanno messo a segno un sensibile incremento del patrimonio che ha sfiorato quota 160 miliardi di euro.Hanno mantenuto un andamento stabile rispetto ad aprile i fondi bilanciati, con una raccolta pari a -580 milioni di euro e un patrimonio di 39,8 miliardi di euro. In controtendenza, invece, i deflussi dai prodotti Obbligazionari, che questo mese perdono 3,1 miliardi di euro e vedono il proprio patrimonio scendere di conseguenza, attestandosi a quota 232,5 miliardi di euro.

Tra le note positive, c’è il ritorno in positivo dei fondi di liquidità, che hanno riportato una raccolta pari a 267 milioni di euro e un patrimonio pari a 83 miliardi di euro. Ma le categorie più gettonate dai risparmiatori rimangono anche nel quinto mese dell’anno i fondi flessibili e gli hedge: i primi hanno terminato il mese con una raccolta positiva di 1,42 miliardi di euro e un patrimonio che supera quota 66,6 miliardi di euro (in crescita di quasi 2 miliardi di euro rispetto al mese precedente), mentre gli strumenti alternativi hanno rastrellato 585 milioni di euro, portando il patrimonio a 32,3 miliardi di euro.


Se si passano, poi, in rassegna i dati per tipologia giuridica, accanto segno meno dei fondi aperti, che hanno registrato un deflusso totale pari a -4,6 miliardi di euro, in controtendenza i fondi riservati, che a maggio si sono ripresi e lo hanno dimostrato mettendo a segno una raccolta positiva per oltre 401 milioni di euro (erano -86 milioni in aprile). Sono cresciuti infine anche i fondi hedge, con una raccolta di 585,3 milioni di euro . Positiva per oltre 682 milioni di euro la raccolta dei fondi esteri, così come quella dei fondi roundtrip, che ricevono in gestione 343 milioni di euro. Il dato complessivo di raccolta è influenzato anche questo mese dall’andamento negativo dei fondi italiani, che hanno subito  un deflusso totale di circa -4,7 miliardi di euro.