1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Problemi per il patto Gemina

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il patto di sindacato che governa Gemina potrebbe perdere qualche pezzo. Alcuni soci forti, in contrasto tra loro sul caso Save e sul futuro della finanziaria, starebbero infatti valutando l’idea di abbandonare il patto che raggruppa il 43,42% del capitale ordinario della società guidata da Piergiorgio Romiti. Al patto – la cui durata ieri era stata prorogata di un paio di mesi – aderiscono Investimenti Infrastrutture, che detiene il 19,80% del capitale sociale della Gemina, Mediobanca (11,74%), Fondiaria-Sai (4%), Assicurazioni Generali (3,08%), Capitalia (1,77%), Sinpar Holding (1,71%) e Fassina Partecipazioni (1,32%). Entra nel vivo, intanto, il dossier Impregilo, di cui Gemina detiene una quota dell’11,83 per cento. Partecipazione che fa gola alla Igli, la cordata formata da Benetton, Gavio Rocca e Efibanca. Sulla base di opzioni put e call inserite in un accordo siglato a marzo, Romiti può vendere e fare cassa, oppure acquistare azioni Igli. Al momento non è stata ancora presa una decisione definitiva.