1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Privatizzazione Alitalia: fonti, dopo la Befana probabile incontro con interessati

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sarà un’Alitalia diversa da quella cui si è abituati a pensare da 60 anni a questa parte la compagnia aerea che nascerà con il cambio della guardia voluto da Governo. Il bando a maglie larghe presentato dall’advisor Merrill Lynch ha acceso l’entusiasmo di molti papabili pretendenti. “L’interesse è forte”, hanno confermato fonti sindacali interpellate da Finanza.com. Alcuni imprenditori e cordate che sperano di salire sul ponte di comando di Alitalia hanno presentato qualche giorno fa le loro manifestazioni d’interesse. In particolare i pretendenti hanno chiesto un confronto con le organizzazione dei lavoratori del settore per presentare il loro piano industriale e spiegare la rotta da percorrere per far decollare di nuovo Alitalia. Secondo quanto appreso da Finanza.com potrebbe esserci un colloquio tra le parti subito dopo la Befana nei giorni 8-9 gennaio. In alcuni casi il piano industriale stilato dopo mesi di lavoro dal team di professionisti dei vari interessati prevede una ragnatela di alleanze, il mantenimento delle forze lavoro e un potenziamento della flotta con nuovi investimenti. In campo secondo l’ultimo tam tam di Borsa i soliti noti: l’Air One di Carlo Noto, Meridiana-Eurofly del principe ismaelita Aga Khan, Diego Della Valle pronto a unirsi in cordata o ad agire come socio della M&C partecipata anche da Carlo De Benedetti. Alla finestra invece Air France, Roberto Colaninno e Paolo Sinigaglia che starebbe cercando di coagulare un pool veneto attorno ad Alpi Eagles.