1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Private equity: nel 2005 buy out trainano mercato italiano

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nel corso del 2005 il mercato italiano del private equity e venture capital ha preso il largo, superando quota 3 miliardi di euro distribuiti su 281 operazioni con un balzo del 107% dai 1.480 milioni del 2004. È quanto emerge dai dati presentati oggi nel corso del Convegno Annuale AIFI, associazione italiana del private Equity e venture Capital, in collaborazione con Price WaterhouseCoopers – Transaction Services. A livello di tipologia di investimento, la maggior parte delle risorse investite è confluita nelle operazioni di acquisizione di quote di maggioranza o totalitarie (buy out), che hanno attratto circa 2.401 milioni di Euro pari al 78% del totale, in crescita del 162% rispetto al 2004, seguite da quelle finalizzate a sostenere progetti di sviluppo (expansion), cui sono riconducibili 413 milioni di euro (14% del totale). “All’interno delle operazioni di buy out” – ha affermato Mara Caverni, responsabile del private equity in PricewaterhouseCoopers – “si evidenziano poi i secondary buy out che passano dal 5% del 2004 al 25,6% dell’ammontare complessivamente investito nel 2005, ovvero da 76 milioni di euro a 785 milioni di euro. Questo trend” – ha proseguito Mara Caverni – “riflette l’andamento del mercato Europeo del 2005, che vede infatti i secondary buy out pesare per oltre il 40% del totale degli investimenti. Tale tendenza continuerà nel 2006 sia in Europa che in Italia”.