1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Previsto avvio piatto in Europa: in Italia fari puntati su Atlantia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I broker londinesi preannunciano una partenza poco mossa oggi a Piazza Affari con l’indice FtseMib che dovrebbe confermarsi sui valori evidenziati alla vigilia. Il calo delle ultime due sedute ha consentito agli indici di smaltire parte degli eccessi da ipercomprato accumulato nelle ultime settimane e potrebbe ora riaprire la strada a nuovi rialzi. A livello societario attenzione ad Atlantia: stato chiuso l’accordo per l’ecotassa in Francia: il governo si riconosce debitore per 850 milioni verso Ecomouv, consorzio partecipato al 70% dal gruppo italiano. Tra Mediaset e Sky, intanto, si va verso lo scontro finale per i diritti tv del calcio.
A livello europeo i listini continentali dovrebbero registrare un avvio piatto. Da segnalare a livello politico ieri un’apertura verso una maggiore stabilit nel Patto Ue da parte del governo tedesco. Nel piano Van Rompuy spunta l’ipotesi di investimenti extra deficit. A livello macroeconomico da segnalare questa mattina la bilancia commerciale svizzera che ha evidenziato a maggio un surplus pari a 2,77 miliardi di franchi contro i 2,49 miliardi (dato rivisto) della lettura precedente.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

WALL STREET

Borse Usa partono deboli, l’outlook spinge Big Lots

Dopo aver aggiornato i massimi storici, Wall Street parte debole in vista del weekend lungo a causa del Memorial Day (lunedì prossimo mercati chiusi). Nei primi scambi il Dow Jones segna un rosso dello 0,07% mentre S&P500 e Nasdaq scendono entrambi d…

MERCATI

Banche e oil continuano a penalizzare le borse europee

Rosso di mezzo punto percentuale per l’indice Stoxx 600, penalizzato dalle vendite che stanno colpendo il comparto bancario (-1,31% per l’indice di riferimento), gli energetici (-1,16%) e l’automotive (-0,99%).

All’indomani del meeting dell’Opec …