1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Previdenza: prosegue la crescita dei fondi pensione aperti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ancora crescita per i fondi pensione aperti. Secondo i dati raccolti da Assogestioni, il numero degli iscritti al comparto è salito nel secondo trimestre dell’anno a quota 860.035 unità, la raccolta è stata di oltre 203 milioni spingendo l’attivo ben sopra i 5 miliardi di euro. Ad aderire sono stati soprattutto i lavoratori dipendenti, che hanno immesso nel sistema il 60,2% dei contributi, mentre i lavoratori autonomi hanno pesato per il 22%.

 

Le loro preferenze sono tornate verso i comparti azionari, seguiti dai bilanciati e bilanciati obbligazionari. In particolare, la categoria degli azionari ha raccolto nel periodo quasi 51 milioni, con un attivo di quasi 1,1 miliardi e il 19,5% degli iscritti. I prodotti bilanciati sono quelli con il maggior numero di iscritti (il 26,7% degli aderenti) e l’attivo netto più consistente pari a oltre 1,4 miliardi di euro. I bilanciati obbligazionari hanno raccolto oltre 43 milioni di euro, detengono un attivo netto che sfiora gli 1,3 miliardi e sono stati selezionati dal 22,8% degli aderenti alla previdenza complementare. Monetari e flessibili sono invece i comparti con il minor numero di iscritti e l’attivo netto meno consistente (rispettivamente pari a 314 e 113,5 milioni di euro).

 

Se si guarda con la lente di ingrandimento la tipologia di iscritti, emerge dalla ricerca che la maggior parte, il 33,8%, è concentrata nella fascia di età tra i 40 e 49 anni, mentre, sebbene in crescita, quella degli over 59 è la categoria meno rappresentativa con solo il 5% degli iscritti. Per quanto riguarda invece la distribuzione sul suolo della Penisola, è ancora una volta il Nord Ovest la zona con la più alta percentuale di iscritti (33%). In crescita gli aderenti nel Nord Est che arrivano a rappresentare il 23,4% degli aderenti, mentre diminuiscono quelli del Centro, del Sud e delle isole.