1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Premafin: ok dall’assemblea all’aumento riservato a Unipol

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
L‘assemblea di Premafin riunitasi ieri ha approvato il bilancio dell’esercizio 2011 e l’aumento di capitale da 400 milioni di euro riservato a Unipol. Giochi chiusi? In realtà no.
Nel comunicato stampa rilasciato dalla holding finanziaria della famiglia Ligresti si legge che l’assemblea ha approvato “la proposta di aumentare il capitale sociale a pagamento in forma scindibile e con efficacia progressiva delle sottoscrizioni intervenute, per un importo complessivo massimo di 400 milioni di euro, da imputare integralmente a capitale sociale, da attuarsi mediante emissione di un numero di azioni ordinarie non superiore a 2.051.282.051 riservate in sottoscrizione alla società Unipol Gruppo Finanziario o ad altri operatori del settore assicurativo e/o investitori istituzionali, o società da essi controllate, italiani o esteri, solo per il caso in cui risulti con certezza che una o più delle condizioni sospensive previste nell’accordo non possano realizzarsi“. In quest’ultimo caso, infatti, Premafin potrebbe volgere lo sguardo verso altri investitori.
Il prezzo unitario di emissione è pari a 0,109 euro per il caso di sottoscrizione da parte di Unipol o compreso tra 0,195 e 0,305 euro per la sottoscrizione da parte di altri operatori già citati. L’assemblea per ultimo ha fissato il 31 dicembre come termine ultimo entro il quale l’aumento di capitale potrà essere sottoscritto.
Mista la Galassia Ligresti a Piazza Affari: FonSai cede l’1,21% a 0,938 euro mentre Premafin e Milano Assicurazioni avanzano rispettivamente dello 0,96% a 0,211 euro e del 2,47% a 0,261 euro. Bene anche Unipol, in rialzo dello 0,34% a quota 17,69.