Prada ottiene riscadenziamento del debito

Inviato da Redazione il Mar, 25/08/2009 - 08:03
Prada rinegozia il debito. Le banche hanno allungato al 2012 il pagamento di 450 milioni di euro, di cui 100 già
scaduti lo scorso mese e 350 in scadenza nel 2010. La casa di moda ha tuttavia precisato che non ci sarà alcuna cessione di quote: "Non sono in corso trattative per la
vendita di una quota di minoranza", ha precisato un portavoce. Lo sguardo rimane, invece, puntato su Piazza Affari. "A tempo debito realizzeremo la nostra Ipo e
finanzieremo la società attraverso la Borsa invece che con le banche", ha rimarcato a giugno il vicepresidente esecutivo Carlo Mazzi. Per il momento il gruppo andrà avanti con il piano industriale e gli investimenti per aprire nuovi negozi.
COMMENTA LA NOTIZIA