1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Ppr si trasforma in Kering

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ppr cambia nome e nasce Kering. Lo rende noto la stessa società in un comunicato in cui spiega che il cambio sarà sottoposto all’approvazione dell’assemblea il prossimo 18 giugno. Il gruppo fa sapere di aver intrapreso dal 2005 una radicale trasformazione, lasciando completamente il settore della distribuzione per focalizzarsi su un unico business: abbigliamento e accessori attraverso marchi di lusso e sport & lifestyle. In quest’ottica la società ha sviluppato un portafoglio di importanti marchi complementari tra loro: Gucci, Bottega Veneta, Saint Laurent, Alexander McQueen, Balenciaga, Brioni, Christopher Kane, Stella McCartney, Sergio Rossi, Boucheron, Girard-Perregaux, Jeanrichard, Qeelin, Puma, Volcom, Cobra, Electric e Tretorn.

“Cambiare la nostra identità è la conseguenza logica e necessaria della trasformazione del gruppo”, ha dichiarato il presidente e Ceo Francois-Henri Pinault. “Oltre a un semplice cambiamento di perimetro e attività, questo nome rispecchia la nuova missione del gruppo”.

Il termine Kering può essere pronunciato come “caring” in inglese, che esprime, spiega la società, la cultura aziendale del prendersi cura dei marchi, delle persone e dell’ambiente , con il suffisso “ing” che esprime l’idea di movimento. Ma può essere accomunato anche a “ker”, che significa casa in bretone e quindi richiama al ricordo delle origini del gruppo. Al lancio del nuovo nome e logo sarà aggiunto anche la frase “Empowering Imagination” e la nuova identità sarà oggetto di una campagna pubblicitaria mondiale in Nord America, Europa e Asia a partire dalla fine del mese.