Poste Vita: collocato bond da 750 milioni di euro, domanda 4 volte l'offerta

Inviato da Titta Ferraro il Gio, 22/05/2014 - 14:00
Forte domanda per il nuovo bond lanciato da Poste Vita (gruppo Poste Italiane). L'emissione obbligazionaria subordinata a tasso fisso e durata di 5 anni per un importo complessivo di 750 milioni di euro della compagnia assicurativa del gruppo Poste Italiane ha ha ricevuto una domanda superiore a 3 miliardi di euro, maggiore di 4 volte il target di emissione. Il bond subordinato Tier 2 solvency I structure, rimarca la nota di Poste Italiane, ha suscitato il forte interesse degli investitori esteri, che hanno sottoscritto circa il 56% del totale. Nello specifico, il 22% è stato sottoscritto da investitori inglesi e irlandesi, il 16% è stato collocato in Francia e circa l'8% è stato acquistato da società tedesche. Il 44% dell'emissione è stato destinato a investitori istituzionali nazionali. L'esito complessivo dell'operazione conferma l'apprezzamento del mercato per la qualità e le prospettive del Gruppo Assicurativo Poste Vita.
L'emissione è finalizzata ad incrementare il capitale regolamentare a sostegno della continua crescita e dei piani di sviluppo della Compagnia e si è rivolta a investitori istituzionali. L'emissione è stata realizzata con il supporto di Banca IMI, Barclays, Mediobanca, UniCredit Bank (StructuringAdvisors, Global Co-ordinators e Joint Bookrunners), Citigroup, J.P. Morgan Securities plc e SociétéGénérale CIB (Joint Bookrunners) e sarà quotata presso la Borsa del Lussemburgo.
COMMENTA LA NOTIZIA