Poste Italiane: siglati cinque accordi con operatori di Marocco, Libano, Malta e Città del Vaticano

Inviato da Flavia Scarano il Mer, 28/11/2012 - 16:48
Poste Italiane ha siglato cinque accordi di collaborazione in occasione della Conferenza Euromed Postal di Marrakech. L'amministratore delegato Massimo Sarmi, recita una nota della società, ha firmato intese con Poste Maroc e Banca postale Al Barid per favorire l'interconnessione delle piattaforme di moneta elettronica tra i due Paesi, per lo sviluppo di un'offerta di servizi finanziari evoluti e di soluzioni IT, nonché per il trasferimento internazionale di fondi "cash to cash" attraverso il canale elettronico Eurogiro. Sarmi ha quindi sottoscritto con Liban Post l'accordo sulla fornitura in outsourcing della piattaforma di card management, premessa per il lancio di un servizio di carte prepagate in Libano. Sono stati siglati anche memorandum con Poste Vaticane per lo sviluppo di nuovi servizi di trasferimento fondi internazionale, attraverso il network Eurogiro, e con Malta Post con la quale si è avviata una collaborazione per la gestione delle carte prepagate e dei servizi di international money transfer. Tali accordi, conclude il comunicato, si inseriscono in una serie di iniziative di collaborazione che Poste Italiane ha già avviato con numerosi Paesi dell'area mediterranea come Egitto, Libano, Algeria, Slovenia, Croazia e Albania.
COMMENTA LA NOTIZIA