Poste Italiane: accordo con Russian Post per ammodernamento tecnologico di 42 mila uffici russi

Inviato da Flavia Scarano il Lun, 23/07/2012 - 12:20
Poste Italiane ha firmato un accordo con Russian Post per la pianificazione, lo sviluppo e l'ammodernamento della rete logistico-postale russa, il restyling tecnologico degli uffici postali e l'introduzione di servizi ad alto valore aggiunto. In particolare, si legge in una nota diramata dalla società, l'intesa prevede l'adeguamento tecnologico dei 42 mila uffici postali diffusi sul territorio russo e l'innalzamento della loro efficienza, anche in considerazione delle peculiarità geografiche del Paese. Proprio oggi l'Ad di Poste Italiane, Massimo Sarmi, si è recato a Mosca per firmare il nuovo accordo con il direttore generale di Russian Post, Alexander Kiselev, con il quale si dà il via alla nuova fase operativa del programma di collaborazione. "Lo sviluppo tecnologico della rete di uffici e dei servizi di recapito - ha spiegato Sarmi a margine del suo incontro con i vertici di Russian Post e con la delegazione ministeriale - permetterà di realizzare anche in Russia un'architettura di servizi a forte valenza sociale, che si ispirano ai progetti attuati in Italia per la PA, resi possibili grazie alla tecnologia e all'infrastruttura fisica e tecnologica di Poste Italiane. Subito dopo - ha concluso l'Ad - analizzeremo le esigenze di privati e imprese russe e coadiuveremo Russian Post nella proposta di una vasta gamma di servizi commerciali, di e-Commerce, di comunicazione digitale, di telefonia e di diffusione dei servizi via web".
COMMENTA LA NOTIZIA