Portogallo senza scampo: per Ernst & Young a giugno fuori il cappello. Tensioni sui bond -2

Inviato da Micaela Osella il Mar, 05/04/2011 - 08:32
A rendere una strada segnata la richiesta di aiuto da parte del Portogallo, come già fatto nel 2010 da Grecia e Irlanda, sono le pressioni dei mercati sui titoli portoghesi, con una corsa dei rendimenti inarrestabile. Anche ieri è stata una seduta lacrime e sangue sulle obbligazioni lusitane: quelle a 10 anni ha toccato un nuovo record con un tasso dell'8,60%, mentre quelle a 5 anni hanno raggiunto il 9,85%.
COMMENTA LA NOTIZIA