Portogallo: banche pronte a dire stop ad acquisti bond (stampa)

Inviato da Redazione il Mar, 05/04/2011 - 14:40
Mentre la macchina politica è in crisi di governo, si muovono le maggiori banche del Portogallo sulla scacchiera della crisi. Secondo il quotidiano finanziario Jornal de Negocios i principali istituti del Paese sarebbero pronti a bloccare la sottoscrizione di titoli di Stato emessi da Lisbona per pochi mesi. Nel corso di una riunione di ieri con il governatore della Banca del Portogallo, le banche hanno caldeggiato l'opzione di una richiesta di un prestito a breve termine alla Commissione europea, stimato in 15 miliardi di euro, per far fronte alle scadenze previste entro giugno. Solo dopo il 5 giugno, ossia dopo il verdetto che uscirà dalle urne, Lisbona potrà chiedere i fondi all'Unione europea e al Fondo Monetario Internazionale.
COMMENTA LA NOTIZIA