Portogallo: Banca centrale taglia stime crescita 2013, Pil visto in calo del 2,3%

Inviato da Flavia Scarano il Mar, 26/03/2013 - 15:20
La Banca centrale del Portogallo ha rivisto al ribasso le stime di crescita per il 2013. Quest'anno l'istituto lusitano si aspetta un calo del 2,3% del Pil rispetto alla flessione dell'1,9% precedentemente prevista. La contrazione, spiega la Banca centrale nel Bollettino economico di primavera, riflette un forte calo della domanda interna e un rallentamento delle esportazioni nonostante il deterioramento delle prospettive per la domanda estera. Nel 2014 è invece atteso un ritorno in positivo con una crescita del Pil dell'1,1% ma inferiore al +1,3% atteso in precedenza.
COMMENTA LA NOTIZIA