1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Porsche getta acqua sul fuoco di Vw, il titolo brucia metà del suo rally

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Si sgonfia Volkswagen in versione rally. Il titolo, dopo aver messo a segno nelle ultime due sedute un rialzo del 229% è oggi affossato dall’apertura di Porsche (che anche tramite opzioni controlla quasi il 75% del capitale) a mettere a disposizione del mercato titoli per circa il 5% del capitale. Una mossa destinata ad aumentare la liquidità del titolo e a far rientrare le tensioni sull’azione scatenate proprio dalla penuria di azioni, dato un flottante di mercato del 5,7% circa.

 

Il titolo ha aperto le contrattazioni con un ribasso di oltre il 40%, scendendo a 525 euro, dopo che Porsche con una nota inviata oggi alle autorità di Borsa ha reso noto di intendere, compatibilmente con le condizioni del mercato, porre in essere transazioni di copertura per un ammontare pari a fino il 5% del capitale ordinario di Vw. La stessa Deutsche Boerse ha inoltre annunciato che provvederà, se necessario, a porre un tetto del 10% al peso del titolo Vw all’interno dell’indice Dax (salito ieri fino al 17% nel paniere) al termine della seduta di venerdì prossimo. L’introduzione di un cap determinerebbe un aumento dei pesi degli altri titoli presenti nell’indice. In particolare il peso di E.On passerebbe da poco meno del 10% a più del 12%. Ieri la stessa autorità aveva chiarito che l’indice non sarà depurato da Vw fino a quando il flottante di Borsa supererà il 5% del capitale. La discesa del titolo Vw spinge al ribasso anche l’indice di settore Dj Stoxx auto, in calo di quasi il 30%, all’interno del quale ieri l’azione della casa di Wolfsburg è arrivata a contare per circa i due terzi.

Il caso Volkswagen ha avuto inizio lunedì, dopo che nel week-end Porsche aveva annunciato di essere salita nel capitale controllando di fatto il 74,1%, e sorprendendo così gli operatori, in maggioranza hedge fund, che avevano assunto posizioni ribassiste sul titolo. Ne è scaturita una caccia al titolo per la ricopertura delle posizioni, per restituire le azioni prese in prestito nel caso dei fondi hedge, o per rientrarne in possesso nel caso delle banche. Una corsa ostacolata dallo scarso flottante, che ha costretto gli acquirenti a mettere sul tavolo cifre sempre più consistenti, fino a portare il titolo a sfondare al rialzo anche i 1000 euro e a portare Volkswagen per qualche ora in testa alla speciale classifica dei titoli più capitalizzati al mondo.


Il terremoto in casa Vw avrebbe causato non pochi problemi agli hedge fund, ma secondo indiscrezioni di mercato, anche di alcune grandi banche estere ieri particolarmente penalizzate dal mercato. Intanto la stampa riporta l’ipotesi dell’avvio di indagini sulla regolarità degli scambi sul titolo nelle ultime due sedute.

 


(notizia aggiornata alle ore 10.40 – aggiunge dettagli su riparametrazione titolo Vw nell’indice Dax)