1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Popolari: Fratta Pasini, sono una risorsa da preservare

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Alzare per legge il tetto azionario delle banche popolari? Meglio evitare approcci vincolanti e imperativi per regolare la partecipazione al capitale. E’ preferibile che le norme prevedano un massimo compatibile con il frazionamento del possesso e il voto capitario per consentire autonomia statutaria e lasciare spazio alla capacità di auto-organizzazione del sistema. Modificare il voto capitario? Questo principio non è in discussione e non occorrono disposizioni legislative ad hoc ma le popolari sono disponibili a migliorare la dialettica democratica per evitare strumentalizzazioni e dare voce ai soci-clienti. L’avvocato Carlo Fratta Pasini in veste di presidente dell’Associazione Banche Popolari in un’intervista a Il Sole 24 Ore spiega alla luce dei numerosi cambiamenti di cui si discute in parlamento che “Il pensiero più grande delle banche popolari è mantenere una quota quanto più ampia possibile del loro capitale presso i propri clienti piuttosto che favorire l’ulteriore entrata di investitori istituzionali, in particolare esteri, che già detengono quote cospicue per assicurare liquidità e stabilità ai corsi azionari”.