Popolare Intra accantona altri 52,6 milioni nel IV trim.

Inviato da Redazione il Mar, 14/02/2006 - 08:16
Quotazione: BCA POP INTRA
Il presidente Cesare Ponti spinge per un'aggregazione con Veneto Banca, mentre altri membri del consiglio preferiscono banche di dimensioni più rilevanti, come Pop Vicenza e Pop Milano. Questi e altri temi caldi hanno animato il cda di Banca Popolare Intra che ha completato la pulizia di bilancio con nuovi accantonamenti nel quarto trimestre 2005 per 52,6 milioni di euro che portano la perdita complessiva del 2005 a 113,6 milioni di euro. In particolare il consiglio ha deliberato accantonamenti netti sui crediti a rischio per 52,6 milioni di cui circa il 30% riferibili alla galassia Fin Part e il rimanente dagli interventi richiesti da Bankitalia. Le rettifiche di valore compiute nel quarto trimestre hanno portato il totale a 248 milioni di euro. Secondo il vice presidente Ernesto Paolillo "l'operazione di pulizia è stata completata" e nel 2005 è salito l'utile della Intra Private Bank e la raccolta della Banca Popolare di Monza e Brianza.
COMMENTA LA NOTIZIA