Popolare di Vicenza: deliberato aumento da 608 mln, possibilità di sottoscrivere obbligazioni nominative

Inviato da Luca Fiore il Mar, 15/04/2014 - 18:35
Il Consiglio di amministrazione della Banca popolare di Vicenza ha deliberato la struttura dell'aumento di capitale in opzione. L'operazione prevede l'emissione di azioni ordinarie fino a un massimo di 608 milioni di euro e il riconoscimento di un "premio fedeltà" al terzo anno pari al 25% delle azioni sottoscritte.

"I soci/azionisti e/o i titolari dei precedenti prestiti obbligazionari convertibili che sottoscriveranno l'aumento di capitale -si legge nella nota diffusa dalla società- avranno la possibilità di sottoscrivere obbligazioni nominative a 5 anni con un rendimento annuo del 4% fino ad un importo pari all'aumento di capitale sottoscritto".

Le azioni saranno offerte in opzione agli attuali soci e azionisti e ai titolari dei prestiti obbligazionari convertibili "2009-2016" e "2013-2018", nel rapporto di 1 nuova azione ogni 9 azioni o bond convertibili detenuti. Le azioni saranno offerte al prezzo di 62,5 euro; le obbligazioni saranno offerte al valore nominale di 62,5 euro. La seconda operazione, da 300 milioni di euro, dedicata ai nuovi soci, sarà deliberata dopo l'approvazione da parte della prossima Assemblea dei Soci.

"Con tali iniziative la Banca intende aumentare il proprio patrimonio coerentemente con la strategia di rafforzamento dei ratios patrimoniali, di eventuale crescita dimensionale e di adeguato sostegno alle imprese e alle famiglie".
COMMENTA LA NOTIZIA