Pop Verona e Novara controcorrente, cresce attesa per riforma statuto

Inviato da Redazione il Mar, 12/07/2005 - 14:53
Quotazione: BCA POP NOVARA
La Banca Popolare di Verona e Novara si muove in contro tendenza a Piazza Affari. Il titolo dell'istituto segna un rialzo dello 0,91%, scambiando a quota 16,33 euro. Nelle sale operative spiegano che "oggi è l'ultimo giorno per presentare gli emendamenti alla riforma del settore delle banche popolari. Le aspettative sono alte attorno alla Popolare di Verona e Novara perché più volte finita nel mirino della speculazione in merito a voci di nozze con un'altra Popolare del Nord Italia". Gira voce che i cambiamenti più rilevanti degli statuti dovrebbero riguardare la decisione di ammettere un nuovo socio, decisione che sarà presa sempre dal CdA, previa presentazione di una domanda da parte del socio, ma sarà istituito il limite di 60 giorni entro il quale esprimersi. Inoltre la composizione dell'azionariato delle popolari verrà aperto anche alle altre banche e alle compagnie di assicurazione. E per ultimo verrà discusso il limite del possesso azionario che, per questi soggetti, è stato innalzato al 5% dall'attuale 0,5%. La strada non sembra essere però in discesa. Anzi, "Riguardo al voto capitario, contro cui gli organismi comunitari hanno aperto due procedure d'infrazione, lo scontro si preannuncia molto aspro e per nulla scontato", anticipa un trader.
COMMENTA LA NOTIZIA