1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Pop Verona in primo piano, la speculazione sostiene il titolo

QUOTAZIONI Banco Bpm
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I riflettori del mercato sono puntati sul Banco Popolare di Verona e Novara. Il titolo dell’istituto guidato da Carlo Fratta Pasini sale dell’1,36%, scambiando a quota 13,76 euro. Il mercato è tornato a spingere l’azione. La speculazione ci ha messo lo zampino. Secondo indiscrezioni di stampa la notte avrebbe portato consiglio: sarebbe, infatti, stato raggiunto in nottata un accordo di massima tra gli azionisti del contropatto di Bnl (-0,33% a quota 2,2875 euro) sulla proposta di acquisto delle quote da parte di Bpvn. La Popolare di Verona stando sempre alle voci di stampa non avrebbe offerto più di 2,2 euro per azione per circa la metà dei pacchetti in mano al patto del “mattone” in Bnl, a cui partecipano Gaetano Caltagirone, Coppola, Statuto, Lonati, Bonsignore e Grazioli. Se così fosse, sarebbe guerra dichiarata. La Popolare di Verona acquisirebbe il controllo dell’istituto e lancerebbe poi un’Opa sul 100% del capitale. Che qualcosa fosse nell’aria era stato fiutato già qualche giorno fa quando si era saputo che gli avvocati degli immobiliaristi si erano incontrati con i legali di Bpvn lo scorso fine settimana, presso lo studio Gianni&Origoni. Da capire la risposta che arriverà dal patto storico guidato da Luigi Abete e il ruolo che vorrà giocare il socio spagnolo, Bbva. Il commissario alla concorrenza Charlie McCreevy ha un orecchio molto attento alle lamentele delle banche estere presenti in Italia.