1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Pop Milano, Goldman in cabina di regia avverte: “pronti al decollo?”

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I risultati del terzo trimestre della Popolare di Milano hanno lasciato il segno. Tanto che oggi Alessandro Santoni e Domenico Vinci, analisti di Goldman Sachs, in una nota dal titolo indicativo “pronti al decollo?” raccolta da Spystocks, confermano il rating outperform (l’azione si muoverà meglio del mercato) sul titolo dell’istituto dall’animo popolare, lodano i numeri che ha messo a segno. “L’ultima trimestrale della Banca Popolare di Milano è andata meglio del previsto grazie a un mix di qualità più alta. Siamo dell’idea che la banca sia ben posizionata per portare a compimento il business plan implementato dal nuovo Ceo, Fabrizio Viola”. Come dare torto agli esperti. Bpm stima un cost income ratio in ulteriore miglioramento, dopo essere passata dal 82% del secondo trimestre al 79% del terzo trimestre a conferma della ristrutturazione in atto, un maggiore controllo dei costi nonostante l’impatto del consolidamento della Cassa di Risparmio di Alessandria. “La performance in termini di volumi è stata positiva e la richiesta dei prestiti dei clienti in progresso. Abbiamo quindi rivisto al rialzo l’utile per azione 2005 e 2006 rispettivamente del 5,5% e del 5,1%. In base alle nostre nuove stime, l’azione Bpm tratta a 9,8 volte le nostre stime di Eps 2005 contro 11,3 volte delle banche italiane e le 11,7 volte della Banca Popolare di Verona e Novara e 12,4 volte Bpu”, concludono alla merchant bank.