Pop Milano: Exane, il gemellaggio con Unicredit potrebbe essere vantaggioso

Inviato da Micaela Osella il Gio, 31/08/2006 - 15:23
L'asso nella manica della Banca Popolare di Milano, per correre a Piazza Affari, si chiama Unicredit. Secondo gli analisti di Exane Bnp Paribas è realistica l'ipotesi che vede Piazza Cordusio convolare a nozze con l'istituto guidato da Roberto Mazzotta. "Secondo noi questo scenario è realistico dal momento che Bpm dovrebbe preferire essere oggetto di takeover da parte di Unicredito piuttosto che di una banca straniera", scrivono gli analisti nel report raccolto da Finanza.com. Dal punto di vista della valutazione questi esperti non hanno dubbi: "restiamo molto bullish sulla Banca Popolare di Milano: sia i commenti di mercato sia le indiscrezioni di stampa dovrebbero continuare ad aiutare l'azione a performare bene". "La valutazione M&A di Banca Popolare di Milano potrebbe aggirarsi intorno a 15,7 euro", continuano gli analisti, che hanno posto un target price a 12,4 euro, "includendo le sinergie derivanti da un integrazione con Unicredito".
COMMENTA LA NOTIZIA