Pop Milano: Consob multa i vertici per i bond-spazzatura ai clienti

Inviato da Redazione il Mar, 28/02/2006 - 08:38
Multa per i vertici della Banca Popolare di Milano per il collocamento di obbligazioni societarie emesse da Parmalat, Giacomelli, Italtractor, Lucchini e Giochi Preziosi. Il ministero dell'Economia sentita la Consob ha infatti deciso di multare svariati rappresentanti dell'istituto lombardo per complessivi 455mila euro. A seguito delle ispezioni condotte dalla Commissione tra l'aprile 2004 e l'11 febbraio 2005 sono stati sanzionati 42 esponenti Bpm: l'ex presidente Paolo Bassi e l'attuale numero uno Roberto Mazzotta, oltre a diversi consiglieri illustri tra cui il rettore della Bocconi, Carlo Secchi, l'attuale presidente della Bpi, Dino Piero Giarda, l'ex direttore generale dell'Uic, Pier Antonio Ciampicali. Multato anche Ernesto Paolillo, all'epoca direttore generale e oggi guida operativa della Popolare di Intra.
COMMENTA LA NOTIZIA