Pop. Milano con Opa supera il 74% di Anima, che si appresta a lasciare la Borsa

Inviato da Carlotta Scozzari il Gio, 15/01/2009 - 16:48
Quotazione: ANIMA
Come informa una nota stampa di Banca popolare di Milano, a pochi giorni dalla conclusione dell'offerta pubblica di acquisto volontaria lanciata sulle azioni Anima a 1,45 euro l'una, fissata per venerdi 23 gennaio, l'istituto di Piazza Meda è già in possesso del 74% circa delle azioni della società attiva nel risparmio gestito, comprendendo in questo dato anche il 29,9% già in possesso prima del lancio dell'Opa totalitaria. La soglia raggiunta supera il quantitativo minimo cui è condizionata l'offerta che, va ricordato, ha come obiettivo dichiarato dall'offerente il delisting della società. Tra gli investitori che hanno già aderito all'offerta risultano presenti gli altri due azionisti rilevanti della società: Banco di Desio e della Brianza e Koinè spa, società che raccoglie i manager di Anima. Il consiglio di amministrazione di Anima ha reputato "adeguato" quanto messo sul piatto dalla Popolare di Milano.
COMMENTA LA NOTIZIA