1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Plusvalenza da 700 mln per Macquarie che punterà ancora sull’Italia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Sciolto finalmente il nodo Gemina-AdR, gli scali romani sono tornati ad essere tutti italiani e Macquarie Airport esce dall’avventura in Adr con una lauta plusvalenza. Il gruppo australiano ora guarderà ad altri investimenti di nuovo nel nostro Paese come confermato dalle parole di Kerrie Mather, ceo di Macquarie Airport: “La transazione con Gemina non rappresenta una sconfitta per noi. Da un punto di vista finanziario il risultato è ottimo per gli azionisti di Macquarie con un’offerta troppo allettante per essere rifiutata”. Ora Macquarie si trova in mano una plusvalenza da 700 milioni di euro che “prima di tutto useremo per investire ulteriormente sui nostri aeroporti – prosegue la Mather -, poi riprenderemo la nostra politica di dividendi e comunque rimarremo costantemente vigili sul mercato visti anche i molti governi che palesano l’intenzione di privatizzare i loro aeroporti”. “Alle giuste condizioni l’Italia rimane un paese interessante – sottolinea la numero uno di Macquarie – e non è affatto da escludere un ritorno e nel frattempo continueremo la nostra attività in Italia nel settore mutui”.