Platinoidi: Credit Suisse ottimista ma con riserve, tp Aquarius salito a 4 £

Inviato da Flavia Scarano il Lun, 11/04/2011 - 14:51
Futuro brillante per i platinoidi, secondo Credit Suisse. "Manteniamo una visione positiva su questa classe di metalli, caratterizzata da una sostenuta domanda del mercato automobilistico nei mercati emergenti e una produzione in rallentamento fino al 2015", si legge nel report diffuso oggi. In questo scenario però non mancano diversi elementi di incertezza di breve periodo, tra i quali la domanda giapponese, le scorte russe e la difficile condizione politica in Sudafrica e in Zimbabwe. Guardando i titoli del comparto, Credit Suisse sostiene: "le azioni del gruppo dei platinoidi rimangono comunque suscettibili di ribassi al livello di utili". Tra singoli nomi, la preferenza rimane per Aquarius Platinum (rispetto a Lonmin), su cui si conferma il giudizio neutral, mentre il target price è stato alzato a 4 sterline dalle precedenti 3,70 . "Anglo American è la nostra top picks tra i competitors minerari non inglesi, insieme a Stillwater a livello globale con rating outperform", sostengono gli analisti.
COMMENTA LA NOTIZIA