Pirelli, violata la soglia dei 6,06 si apre lo spazio short

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo dodici sedute di sostanziale lateralità se si escludono le due accelerazioni verso i top di periodo a 6,405 euro, Pirelli sembra voler rifiatare dopo il rally messo a segno dai minimi di marzo 2009 in area 1,50 euro. Nel giro di 20 mesi il titolo ha quadruplicato il suo valore. Considerando che i dintorni di 6,30 euro corrispondevano al target di arrivo della strategia rialzista, delle prese di beneficio sembrano essere quantomeno naturali. In quest’ottica il cedimento dei supporti di 6,06 euro permettono di intraprendere un’operatività ribassista: vendendo 6,05 euro e posizionando lo stop sopra i 6,20 euro, il target iniziale è collocato all’altezza dei supporti di 5,75 euro. Una correzione più marcata porterebbe invece al secondo target in area 5,50 euro, ove attualmente transita sul grafico giornaliero la trendline rialzista di lungo periodo.

Commenti dei Lettori
News Correlate
RATING

Germania: S&P’s conferma la tripla A, l’outlook è stabile

S&P Global Ratings ha annunciato di aver confermato la valutazione “AAA/A-1+” assegnata alla Repubblica federale tedesca. “L’outlook stabile riflette la convinzione che nei prossimi due anni i conti pubblici tedeschi e il forte avanzo esterno continu…

NPL

Carige: via libera a cessione portafoglio NPL di 950 milioni a veicolo

In linea con le iniziative strategiche contenute nell’aggiornamento del Piano 2016 – 2020 approvato lo scorso 28 febbraio, oggi il Cda di Carige ha approvato la cessione, da concludere “in tempi brevi e comunque entro il 30/6/2017”, di un portafoglio…

RICAVI PRELIMINARI

Luxottica: +5,2% per il fatturato del primo trimestre, outlook confermato

Grazie al forte contributo di Europa e America Latina, all’andamento favorevole dei cambi e all’ottima performance del marchio Ray-Ban, il primo trimestre di Luxottica si è chiuso con una crescita del fatturato del 5,2% a 2.384 milioni di euro (+1,9%…

MERCATI

Borse europee caute, indicazioni deludenti dal Pil a stelle e strisce

Chiusura di settimana all’insegna della debolezza per le borse europee. A Londra il Ftse100 ha terminato a 7.203,94 punti, lo 0,46% in meno rispetto al dato precedente, il Dax si è fermato a 12.438,01 (-0,05%) e il Cac40 a 5.267,33 (-0,08%). Sopra la…