1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Pirelli-Telecom, dietro la svolta la mediazione dei grandi banchieri

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La scolta in casa Pirelli sul destino di Olimpia e quindi di Telcom Italia ha nomi e cognomi ben definiti. A rilevarlo è il Messaggero che riconduce la decisione di fare un passo indietro di Tronchetti Provera all’incontro di domenica, prima del derby Inter-Milan, con banchieri doc quali Cesare Geronzi (presidente di Capitalia), Giovanni Bazoli (presidente del consiglio di sorveglianza di Intesa Sanpaolo), Gabriele Galateri di Genola e Alberto Nagel (rispettivamente presidente e d.g. di Mediobanca). I quattro hanno convenuto con il patron della Bicocca che l’uscita da Olimpia sarebbe il male minore con la cordata di banche italiane pronte a sostituire Pirelli e i Benetton in Olimpia. Allo studio delle banche ci sarebbe una specie di “operazione Fiat 2” sulla falsariga del prestito convertendo concesso dalle big bancarie italiane al Lingotto nel 2002. I nodi da sciogliere sono ancora molti con un partner industriale da trovare per Telecom Italia, con Geronzi che potrebbe fare da tramite per Mediaset, ma non si esclude l’opzione di soci esteri quali Telefonica.