1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Pirelli, lo sprint finale di venerdì getta le basi per gli acquisti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’andamento positivo del Ftse Mib sostiene anche le quotazioni di Pirelli. I titoli del gruppo milanese beneficiano anche delle indicazioni grafiche che erano giunte sul finale di seduta di venerdì. Osservando il chart a 30 minuti si nota infatti come dopo le 16:00 del 26 agosto le azioni hanno accelerato andando a oltrepassare le resistenze statiche di breve posta a 5,245 euro. L’indicazione assume un significato maggiore se si considera che anche le medie mobili a 14 e 55 periodi sono state incrociate dal basso verso l’alto. L’analisi mostra anche come il minimo intraday del 23 agosto a 4,958 euro abbia solo avvicinato il supporto statico di breve rappresentato dal low del 9 agosto a 4,92 euro, senza tuttavia provocarne la violazione. Considerando la violenta correzione intrapresa dai massimi dell’8 luglio a 7,75 euro, l’avvio di un rimbalzo di stampo tecnico appare come un’evenienza tutt’altro che marginale. Quella in atto potrebbe dunque essere una tipica fase di accumulazione cui il superamento delle resistenze statiche poste a 5,45 euro permetterebbe il completamento di un doppio minimo in grado di far accelerare il rimbalzo almeno fino in prossimità del livello resistenziale seguente in area 5,94 euro. Il prezzo indicato rappresenta proprio il target dell’estensione del double low che si avrebbe sopra i 5,245 euro. Partendo da queste considerazioni è dunque possibile posizionare i proprio ordini di acquisto a 5,25 euro. Con stop che scatterebbe in caso di flessioni sotto i 5,08 euro, il primo target è collocato a 5,45 euro, il secondo a 5,93 euro mentre quello più ambizioso è a 6,50 euro.