Pirelli Re: al via Diomira, fondo specializzato nel trading residenziale

Inviato da Redazione il Mar, 19/07/2005 - 16:59
Prende il via Diomira, fondo specializzato nel trading residenziale destinato ad investitori qualificati, la cui durata prevista è di cinque anni. Lo riporta un comunicato diffuso da Pirelli Re che partecipa al fondo con una quota pari al 32%. "Diomira è stato costituito mediante l'apporto da parte di Enpam - Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza dei Medici e degli Odontoiatri di 19 immobili a prevalente destinazione residenziale per un valore pari a 149 milioni di euro", si legge ancora nella nota che sottolinea che Enpam è il primo ente previdenziale privatizzato ad aver scelto la formula innovativa del fondo immobiliare chiuso ad apporto per dismettere una parte del proprio patrimonio immobiliare, al fine di massimizzare il valore di cessione ed accelerare il processo di dismissione. Gli immobili conferiti sono situati prevalentemente nelle città di provincia, con una concentrazione di circa il 60% nel Sud Italia. Il valore del fondo è pari a circa 70 milioni di euro, risultante dal valore di conferimento di 149 milioni di euro al netto dell'indebitamento finanziario trasferito in capo al fondo stesso, pari a circa 79 milioni di euro, interamente garantito dagli immobili. L'offerta è stata interamente collocata presso investitori qualificati, tra cui la joint venture tra Pirelli RE e Lehman Brothers per gli investimenti nel settore residenziale. Per Pirelli RE SGR, Morgan Stanley ha agito in qualità di advisor e intermediario finanziario, Bonelli Erede Pappalardo e Chiomenti Studio Legale in qualità di advisor legali, Calyon -Corporate Investment Bank e il gruppo Capitalia in qualità di banche
finanziatrici e CB Richard Ellis Professional Services in qualità di esperti indipendenti. Enpam è invece stata assistita da Colliers Elitrade in qualità di Advisor e da NCTM studio legale in qualità di advisor. Infine Banca Intesa ha svolto le funzioni di banca depositaria per il fondo Diomira.
COMMENTA LA NOTIZIA