1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Pirelli prima della classe a Piazza Affari, è questione di rumors

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il mercato scommette su Pirelli. Il titolo della società della Bicocca si
mette in evidenza sull’S&P/Mib guadagnando il 4,65% a 0,766 euro. Bene anche gli altri titoli della scuderia Tronchetti: Telecom sale di quasi un punto percentuale a
2,15 euro, fa bene la risparmio in progresso dell’1,32% a 1,997 euro e anche Camfin scambia a 1,685
euro salendo di tre punti e mezzo percentuali. Molto movimento in scia
alla speculazione. A Piazza Affari il possibile accordo tra il colosso della
cornetta italiana e il magnate australiano Murdoch continua infatti a tenere
banco. Nel comunicato diffuso ieri da Telecom, la società ha precisato che i colloqui hanno avuto per oggetto solo la fornitura di contenuti, ma il
mercato non sembra credere ad un semplice accordo commerciale e scommette su
qualcosa di più. Dall’altra parte anche la stampa ci mette lo zampino:
ventila dell’imminente cessione del gioiellino di casa Telecom, Tim. “Se la
società della telefonia mobile finisse nelle mani di Murdoch, a beneficiarne
sarebbe, oltre alla controllante Telecom che vedrebbe ridursi
l’indebitamento, la capogruppo Pirelli”, spiegano alcuni trader a Finanza.com.
“La Bicocca, che essendo una holding gode di una maggior elasticità rispetto
al colosso telefonico, sta già assaporando questa mossa”, dice un operatore.
Di certo aiuta anche un grosso broker che in un report uscito oggi ha
calcolato che l’ingresso del tycoon australiano in Olimpia potrebbe
proiettare Pirelli a quota un euro. Per conoscere le intenzioni di
Tronchetti forse non bisognerà attendere molto. Ulteriori dettagli
potrebbero infatti già essere resi noti lunedì prossimo, a margine della
presentazione dei risultati semestrali di Telecom. Il mercato che ha buon
fiuto si porta avanti.