Pirelli: premiati gli azionisti, arriva la maxi-cedola

Inviato da Marco Barlassina il Lun, 12/11/2007 - 08:52
Quotazione: PIRELLI & C

Tanta attesa si è dimostrata meritata. Gli azionisti Pirelli riceveranno infatti un maxi-dividendo del valore di 827 milioni di euro. E' questa la parte dei 3,3 miliardi incassati dalla cessione di Olimpia a Telco che il cda di Pirelli, riunitosi nel pomeriggio di venerdì, ha deciso di redistribuire sul mercato. Si tratta di una somma leggermente inferiore alle attese della comunità finanziaria, che prevedevano una cedola extra attorno al miliardo, ma sufficiente a garantire un dividendo straordinario di 0,154 euro per azione. Ai piccoli azionisti andranno quasi 400 milioni di euro, mentre a Camfin, che ha il 25,5% di Pirelli andranno 200 milioni. Il dividendo straordinario dovrebbe andare in pagamento intorno alla metà di marzo.

 

L'operazione, ufficializzata in una nota nella serata di venerdì, passerà attraverso una riduzione del capitale sociale da 2,79 a 1,55 miliardi di euro che il cda ha già deciso di sottoporre all'assemblea. In questo modo l'operazione risulterà strutturata come un rimborso di capitale e pertanto esente da tassazione per gli azionisti beneficiari del dividendo. La riduzione del capitale consentirà anche la creazione di una nuova riserva a bilancio per 408 milioni, che potrà essere utilizzata per eventuali piani di buy-back.

 

Un'altra parte consistente dell'incasso della cessione di Olimpia potrebbe venire utilizzato per il riacquisto della quota di Pirelli Tyre ceduta al consorzio bancario Speed. Il gruppo della Bicocca tenterà dunque di rientrare in possesso del 100% degli pneumatici. Il cda ha infatti dato mandato alla presidenza per avviare contatti con le banche per valutare il riacquisto del 38,9% di Pirelli Tyre. Determinante in questo caso sarà il raggiungimento di un accordo sul prezzo. La quota era stata ceduta poco più di un anno fa per 740 milioni di euro. Ora Pirelli sarebbe disposta a pagare non oltre 1,2 miliardi.

 

Il cda di Pirelli ha anche approvato i conti dei primi 9 mesi del 2007: utile di 243 milioni, contro un passivo di 1,4105 miliardi dello stesso periodo del 2006, e ricavi in crescita del 10,1%.
 
Il titolo Pirelli ha aperto la seduta a Piazza Affari in rialzo del 3,2% a 0,841 euro.
 
(notizia aggiornata alle ore 9.05)
COMMENTA LA NOTIZIA