Pirelli, le trattative con le banche proseguono di gran passo

Inviato da Redazione il Gio, 15/03/2007 - 09:02
Quotazione: PIRELLI & C
All'orizzonte di Pirelli si stagliano le banche. Nonostante l'incontro tra Marco Tronchetti Provera e Cesare Geronzi di martedì sera non ha ancora portato i risultati sperati, la strada sembra ormai segnata. Il vero nodo della trattativa tra Pirelli e banchieri è il prezzo. Le banche vorrebbero pagare non più di 2,5-2,6 euro per azione, Tronchetti invece chiede 3 euro, che potrebbe diventare anche 2,8 euro. Ma sembra esserci anche un altro problema meno visibile. Le banche non fanno i salti di gioia per entrare in Telecom. Intesa e Unicredit sono uscite solo pochi mesi fa dal capitale della società telefonica, Intesa e Capitalia sono già entrate in Pirelli, mentre Mediobanca anche in Camfin. Nonostante il poco entusiasmo, la decisione sembra però essere vicina. Anche perchè all'orizzonte non si vedono altre offerte alternative per l'80% di Pirelli in Olimpia. E il tempo ormai stringe, visto che il 4 aprile dovranno essere presentate le liste per il nuovo consiglio di amministrazione.
COMMENTA LA NOTIZIA