1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Pirelli: impatto negativo dal profit warning di Nokian, target Ebit 2013 a rischio (analisti)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Pirelli risente del profit warning lanciato da Nokian. Il produttore finlandese di pneumatici, in occasione della presentazione dei risultati del secondo trimestre, ha rivisto al ribasso la guidance per l’esercizio 2012, in considerazione del difficile scenario che riguarda i mercati europei. In particolare, fanno notare gli analisti di Fidentiis, la riduzione delle stime ha riguardato il Nord Europa e la Russia, mercati in cui Pirelli ha una presenza marginale: in quello russo la società della Bicocca potrebbe portare nel 2012 il suo peso da zero al 3-4% mentre in quello nordeuropeo non ci sono dati a disposizione. Nokian ha però fornito anche dati che riflettono condizioni più difficili in quei mercati in cui Pirelli ha una più larga presenza. “A nostro avviso – commentano gli esperti – l’eccesso di capacità produttiva dell’industria dei pneumatici, i bassi prezzi delle materie prime e l’entrata di nuovi competitors potrebbe mettere sotto pressione anche il segmento premium tyre”. Gli analisti hanno recentemente abbassato le stime sui ricavi dell’1% (prevedendo una crescita del 7% nel 2012), con un incremento dell’Ebitda del 2% a 785 milioni di euro. “Il target di Ebit 2012 a 800 milioni sembra raggiungibile, nonostante il trend più basso di volumi grazie al mix price/cost. Con focus sul 2012, il consensus sull’Ebit pari a 948 milioni di euro sembra del tutto a rischio”.