Pirelli: per Equita può arrivare a 7,2 euro, ma deve accelerare l'entrata in Russia

Inviato da Alberto Bolis il Lun, 22/11/2010 - 11:24
Quotazione: PIRELLI & C
Equita continua a ritenere Pirelli un'azione da acquistare. Il broker milanese ha alzato il prezzo obiettivo del 3% a 7,2 euro e "un'accelerazione dell'entrata nel mercato russo può aggiungere alla nostra valutazione oltre 0,40 euro per share (+6%)". Gli analisti hanno riportato minimi aggiustamenti alle loro stime di gruppo che restano sostanzialmente in linea con la guidance di Ebit nel 2011 (455 milioni di euro contro 438-489 milioni) e inferiori dell'11-19% rispetto a quella del 2013 (566 milioni contro 635-696 milioni). Nel fine settimana, Il Messaggero ha riportato che Pirelli starebbe rinegoziando le linee in scadenza il prossimo biennio. Secondo il quotidiano romano, il gruppo della Bicocca punterebbe ad ottenere 1,2 miliardi in 5 anni ad uno spread di 150 bps sull'Euribor, mentre le banche (Intesa SanPaolo, BNP Paribas e Unicredit) chiederebbero uno spread leggermente maggiore. A Piazza Affari il titolo Pirelli cede lo 0,49% a 6,06 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA