1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Pirelli: per Equita il mercato brasiliano sorride più alla Bicocca che a Michelin

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Viaggia in coda al Ftse Mib Pirelli, con il titolo della Bicocca che è quest’oggi il peggiore del comparto industriale grazie a una flessione che sfiora i 2 punti percentuali.

A influenzare negativamente le quotazioni del gruppo milanese vi sono prevalentemente due fattori, uno consequenziale all’altro.

Il primo fa riferimento al nuovo calo delle immatricolazioni in Europa ufficializzato questa mattina da Acea (-10,5% rispetto a 12 mesi prima), il secondo agli aggiornamenti al ribasso per quanto riguarda le prospettive di vendita nel Vecchio Continente apportati dalla rivale francese Michelin.

Il gruppo transalpino ha stimato una flessione del mercato degli pneumatici del 13% a febbraio. La contrazione è simile al dato di gennaio, chiuso con un -14%. A pesare sul dato complessivo del mese di febbraio un giorno lavorativo in meno.

In controtendenza gli altri mercati, con il Nord America che il mese scorso ha consolidato il +8% di gennaio e quello Brasiliano che invece ha segnato un nuovo progresso (+9%). Il dato cinese ha segnato una flessione in febbraio, tuttavia su questo ha inciso negativamente lo slittamento delle festività di fine anno da gennaio, come verificatosi nel 2012, a febbraio. Nel bimestre il mercato è comunque in crescita.

Proprio partendo da questi presupposti, quest’oggi gli analisti di Equita hanno commentato la notizia evidenziando come “i numeri sul mercato pubblicati da Michelin per febbraio hanno confermato la debolezza dei mercati maturi, in particolare del mercato dell’auto europeo e la robustezza dei mercati emergenti di Brasile e Cina”.

“In termini relativi tale trend è leggermente più favorevole per Pirelli che genera oltre il 30% delle vendite e stimiamo circa il 40% dell`Ebit in America Latina”, osservano gli analisti di Equita confermando il rating buy e il target price a 10 euro sul titolo della Bicocca. Sempre secondo le stime degli esperti del broker italiano, Michelin (buy e prezzo obiettivo a 76 confermati) in America latina genera rispettivamente circa il 10% delle vendite e il 15% dell’Ebit.