Piquadro chiude esercizio al 31 marzo '07 con fatturato a 35,7 mln, +82% l'ebitda

Inviato da Redazione il Ven, 15/06/2007 - 08:47
Esercizio in crescita a doppia cifra per Piquadro che si appresta a bussare alle porte di Piazza Affari con numeri in regola. La società fondata da Marco Palmieri ha chiuso il bilancio al 31 marzo 2007 con un fatturato consolidato pari a 35,7 milioni di euro, in aumento rispetto a quello dell'esercizio precedente (pari a 23,5 milioni di euro, registrato nel corso dell'esercizio di 11 mesi chiuso al 31 marzo 2006) ed ebitda pari a 10,7 milioni di euro, in aumento dell'82% rispetto all'anno precedente (5,9 milioni di euro). L'incidenza dell'ebitda sui ricavi è risultata pari al 30% rispetto al 25,1% registrato nell'esercizio chiuso al 31 marzo 2006. L'ebit si è attestato a 9,6 milioni di euro, in crescita dell'80% rispetto all'anno precedente (5,3 milioni di euro), con un'incidenza sui ricavi pari al 26,9% (rispetto al 21% registrato al 31 marzo 2006). L'utile netto è passato dai 3 milioni di euro dell'esercizio precedente ai 5,3 milioni di euro dell'esercizio chiuso al 31 marzo 2007. Infine la posizione finanziaria netta è scesa da 11,4 milioni di euro, al 31 marzo 2006, a 11,1 milioni di euro, al 31 marzo 2007 (dopo aver distribuito, nel corso dell'esercizio chiuso al 31 marzo 2007,dividendi per 2,4 milioni di euro).
COMMENTA LA NOTIZIA