1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Pioneer non sfugge alla crisi: taglia 6.000 posti di lavoro e rivede target esercizio in corso

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’elettronica non sfugge alla crisi. Anche il colosso giapponese Pioneer ha dovuto rivedere i suoi obiettivi a causa del duro contesto economico che prefigura un rallentamento dei consumi più lungo del previsto. La società adesso prevede di chiudere l’esercizio in corso che si concluderà il prossimo 31 marzo con una perdita di 130 miliardi di yen (1,1 miliardi di euro). Per limitare i danni è stato annunciato anche un taglio di 6.000 posti di lavoro.

Commenti dei Lettori
News Correlate
WALL STREET

D.R. Horton rivede le stime, tonfo nel pre-mercato

-3,74% nel pre-mercato di Wall Stret per D.R. Horton dopo il taglio delle attese sul quarto trimestre a causa del passaggio degli uragani. Secondo quanto annunciato dal costruttore texano, nel …

ZONA EURO

Francia: presentato piano investimenti da 57 miliardi di euro

57 miliardi di euro in cinque anni per ridurre la disoccupazione, spingere la transizione energetica e favorire l’innovazione. Questi i cardini del piano di investimenti presentato dal Premier francese Edouard …

ASIA

Giappone: premier Abe indice nuove elezioni

Come da copione, il premier giapponese Shinzo Abe ha annunciato l’intenzione di sciogliere la camera bassa e di indire elezioni anticipate. Tramite la consultazione, che si terrà ad ottobre, Abe …

MACROECONOMIA

Francia: Banque de France vede crescita Pil dell’1,7% nel 2017

L’economia della Francia potrebbe crescere quest’anno dell’1,7%. Lo ha detto François Villeroy de Galhau, governatore della Banque de France, in una intervista al quotidiano Midi Libre, pubblicato oggi. Lo scorso …