Pioggia di acquisti su Finmeccanica e ST

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

All’interno del listino delle blue chip di Piazza Affari, l’S&P/Mib, spiccano i rialzi di Finmeccanica (+4,33% a 0,602 euro) e della controllata ST Microelectronics (+3,08% a 14,75 euro). Nel corso di un’intervista alla stampa estera, il presidente di Finmeccanica, Pier Francesco Guarguaglini, ha fatto sapere che “nel prossimo anno supereremo 11 miliardi di euro di giro d’affari, grazie al consolidamento di EuroSystems e di AgustaWestland”. Guarguaglini ha aggiunto che “con la separazione delle nostre attività energia e trasporti, il nostro obiettivo per il 2006 è di posizionarci con il nostro ‘core business’ attorno ai 10 miliardi”. Per la fine dell’anno Finmeccanica prevede di chiudere con la britannica Bae Systems l’accordo su EuroSystems, che contempla la costituzione di tre società comuni nei radar, avionica e comunicazioni militari. Inoltre, sempre stando alle parole di Guarguaglini, quando Finmeccanica avrà completato l’alleanza con Alcatel e integrato le due realtà, allora forse si potrà parlare di un raporto con Astrium. In merito alla spinosa questione di nuove acquisizioni, Guarguaglini ha detto che l’attenzione va verso “piccole e medie imprese hi-tech negli Stati Uniti”.